PRO UND CONTRA

ANDERS E KAFKA

Con un metodo filologico che si basa sulla lettura del testo in lingua originale, Pro und Contra. Anders e Kafka è un commentario al saggio del 1951 di Günther Anders su Franz Kafka, Kafka pro und contra. Die ProzeßUnterlagen.
Attraverso l’attenzione per la lettera, sono emerse le rotte battute da Anders, la sua strategia argomentativa, i termini chiave della critica. Trattandosi di un commento, il testo segue la scansione del saggio di Anders in quattro parti: la prima riguarda il rovesciamento in Kafka tra aldilà e aldiqua, la seconda lo stile kafkiano, la terza il ruolo estetico della bellezza e quello “paralizzante” delle immagini, la quarta il nucleo teologico.

Nel corso dell’analisi è emerso da una parte il pregio di Anders di aver messo in luce il rovesciamento come categoria chiave per la decodifica dell’intera opera kafkiana, dall’altra l’insostenibilità del metodo perseguito, il quale muove continuamente dal personaggio all’autore e da questo all’uomo, evidente tradimento del principio base di ogni critica letteraria.

IL VUOTO, LO SPAZIO, L'ENERGIA.
BREVE STORIA DI UN CAMBIO DI PROSPETTIVA

Come rivalutare il vuoto? Sforzandosi, come ground state metodologico, di trattarlo non in quanto predicazione ma, al contrario, ontologicamente. Piuttosto che un'assenza – o mancanza – di materia, letterale o metaforica, all'interno di un contenitore, un sistema, un discorso, una sinfonia, piuttosto che come privazione, considerandolo quindi come una probabilità e un'«energia attiva».  Dalla filosofia classica alla teoria dei campi quantistici, per capire se sia possibile riconsegnare nuova vita teoretica a una nozione spesso osteggiata, guardata con sospetto, da gran parte del pensiero occidentale.

color
https://matteosarlo.it/wp-content/themes/maple/
https://matteosarlo.it/
#49ff29
style1
scrollauto
Loading posts...
/home/y7382x8x/public_html/
#
on
none
loading
#
Sort Gallery
on
yes
yes
off
off
off